appunti dal giappone.

20.8.06

hincetnunc

viene sempre il momento in cui vorresti rubare tutto, fermarti li per sempre. voglio vivere in questa libreria di vetro legno e acciaio aperta di notte e popolata da gente in kimono e guardare incantata dolcetti fluorescenti per strade illuminate e marziane. lo voglio con tutta la stanchezza e la consapevolezza del mondo.

e invece me ne andro senza lasciare traccia qui solo il ricordo in testa sempre piu scolorito anche per me e domattina tutto riaprira ricorrera senza di me. persone su persone si guarderanno in faccia con occhi che mai vedro ne mi vedranno.

c'est la vie,
c'est la vie de tokyo.

1 Comments:

Anonymous Anonymous said...

guarda un po',ti lascio una manciata di giorni e ritrovo una margot finalmente in pace con se stessa...il termometro del tuo stato d'animo è la curiosità: lo zen ha decisamente riportato in vita una persona meno tormentata...ma il pesce palla è un'entità metafisica? la t-shirt di Iota Tabuse è un'entità metapindarica? ma soprattutto lo zainetto con il pannellino fotovoltaico immagino sia una realtà astratta...ti voglio bene...see you soon

12:05 AM

 

Post a Comment

<< Home