appunti dal giappone.

19.8.06

vedi katsura eppoi muori

rischiavamo di non vederla, davvero. e io che convincevo un giapponese che la sua regola senza eccezioni di non riammissione dei ritardatari della visita prenotata burocraticamete con giorni di anticipo e rigidamente strutturata in turni da trentacinque minuti era inaccettabile e che chiedevo di parlare col suo capo dicendo con concitata professionalita " i have to write an article for an architecture magazine, and i came from italy for that. but we were late because at the bus stop nobody spoke english" di fronte al suo cedere, e allo sbigottimento del sottoposto traduttore di fronte al suo silenzioso benestare mi sono sentita un dio dorato, una protetta da bodishatva tiziano terzani, veramente ad un passo dal premio pulitzer ad honorem.

il capo ci ha scortate in visita semiprivata alla villa e come se non bastasse abbiamo rubato foto clandestine. e pensare che in realtà ci avevamo solo messo troppo tempo a prendere il nostro frappuccino.

ma il punto non è nemmeno questo, il punto è che abbiamo visto la villa di katsura. poi ve la raccontiamo in un post da premio pulitzer, promesso.

1 Comments:

Anonymous Anonymous said...

This comment has been removed by a blog administrator.

7:22 AM

 

Post a Comment

<< Home